giovedì 21 aprile 2016

Key West


Non ci sono assolutamente parole per descrivere la seconda parte di questo viaggio nello "Sunshine State", ogni angolo è una fotografia, le nuvole dipinte in cielo, l'orizzonte blu, tra il blu del mare e quello del cielo quasi indistinguibile, la Key Pie Lime, la tipica meringa al limone che ha un gusto che più buona non ce n'è, i braccialetti con le tartarughe, il tramonto, di quell'arancio che non trovereste nemmeno nel più famoso dipinto; le case coloniali, il cinema anni '50, Duval Street, le biciclette, i ristoranti etnici e la birra delle keys.

Che sensazione stupenda passeggiare in un luogo dove il tempo si è fermato, dove la tranquillità è essenzialmente ovunque, dove i taxi sono rosa e dove il mare è blu; il Southernmost point, a 90 miglia da Cuba che sei li a fissarlo e pensi che ora vuoi andare immediatamente là a bere un moijto ghiacciato.

Che sensazione stupenda aver visto tutto questo, poterlo ancora ricordare come se fosse ieri, le immersioni e immaginare di poterci tornare davvero presto... magari per il prossimo spring break!












1 commento:

YOU MIGHT ALSO LIKE...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I migliori articoli di sempre!