mercoledì 8 luglio 2015

Un mese di assenza, un mese di cambiamenti, un mese di Bodrum.

Un mese di assenza dal blog, perché la vita prima va vissuta e poi raccontata agli altri.
Un mese di cambiamenti, novità, esperienze e finalmente tanto tanto sole.
Un mese di Bodrum da Istanbul, dove il silenzio è assordante, dove la megalopoli è un vecchio ricordo e il suono del traffico della città quasi una mancanza.
Mi sveglio, bevo il caffè e mi manca il respiro, ogni mattina, davanti ad albe e tramonti rossi fuoco.

Bodrum è bellissima e se devo pensare a qualcosa che mi ha impressionato particolarmente, è che il suo paesaggio tra la città e i paesi che la circondano è solamente una macchia di bianco delle case e di viola delle bouganville; un mix di Grecia, Costiera amalfitana e Saint Tropez però più colorata e vivace.
Passeggiare tra le vie strette del suo centro è rilassante ( se non fosse per i venditori di ogni singolo negozio che provano a trascinarti dentro) e ogni angolo è una foto da scattare, un ricordo indelebile e soprattutto una varietà di colori inimmaginabile.

Se troverete anche Bodrum troppo caotica le prossime tappe saranno Torba, Yalicavac e Bitez!






2 commenti:

YOU MIGHT ALSO LIKE...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I migliori articoli di sempre!