lunedì 4 maggio 2015

Whiteout: un'anima rock senza tempo



Come l'ultimo post ( che potrete rileggere cliccando QUI  ) dove il suono e la musica la fanno da padrona, oggi mi lancio nella sponsorizzazione di un gruppo musicale della scena latinense di nome Whiteout, che non è solo un gruppo di musicisti, ma anche di amici.

Due chitarre (quando una non è a Istanbul) un basso e una batteria. Ecco i Whiteout,  così come sono, avvolti nel loro suono crudo e ruvido, come il grunge degli anni 90 ci aveva insegnato. Per chi li ha vissuti come noi.
Due chitarre che si amalgamano, si cercano e poi si perdono in riff e loop che lasciano senza fiato. Il basso li segue, silenzioso, con il segnare della cadenza delle note, ma sempre presente, mentre  la batteria è li a chiudere il cerchio con percussioni e piatti forti e decisi.

Perchè i Whiteout  sono così, decisi nelle loro scelte, fuori dagli schemi e non convenzionali, portano avanti il suono che noi degli anni '90, ascoltavamo a ripetizione con i walkman e seguono il filo conduttore delle loro scelte musicali.

Perche i Whiteout  sono così, senza fronzoli, con un suono graffiante e con la scelta consapevole di non essere facili da digerire, ma comunque sempre alla ricerca di un pubblico nuovo, pronto ad ascoltarlo, criticarlo e decidere se amarlo o dimenticare.



Perchè i Whiteout sono così: musicisti per passione e anime grunge/rock senza tempo.










Nessun commento:

Posta un commento

YOU MIGHT ALSO LIKE...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I migliori articoli di sempre!