giovedì 7 maggio 2015

Il mio diario della Cappadocia (parte prima)


Che esperienza! Che sensazione bellissima volare! Il mio viaggio in Cappadocia è stato un mix di sensazioni bellissime, l'arrivo in una vallata piena di case di tufo, le mongolfiere che volano e le stradine con i ciottoli come se fossi ancora a Ferrara.

Goreme è ad un'ora di aereo da Istanbul, spostandoci verso il centro della Turchia, una realtà nuova, diversa da quella della città dove vivo ora, ma sicuramente più variopinta.
La giornata che ho vissuto e che vi racconterò  nel post di oggi è stata emozionante a dir poco; sveglia alle 4,30 del mattino, diciamo che ancora mi chiedevo perché avevo scelto una gita del genere ( che si può fare solo a quest'ora del mattino) colazione veloce presso l'agenzia che organizza il volo in mongolfiera e poi, dopo un check del vento si parte.... direzione: esplorazione!!!

Il volo è lento, rilassante, su una vallata che è simile al Gran Canyon negli USA,  il sole che sta sorgendo, il calore sul viso che ti sveglia piano piano, il silenzio.... e che silenzio, davvero surreale.

Rifarei questa esperienza in inverno, con la neve, dicono che Gorme in quel periodo sia magica, completamente innevata e surreale. Vi sconsiglio i mesi estivi perché si raggiungono temperature da forno ( considerate che a metà aprile c'erano già 26 gradi).

La compagnia che ho scelto per questa esperienza si chiama Butterfly Baloons, è di due signori inglesi competenti ed esperti.

Se volete vedere altre foto seguitemi su INSTAGRAM @eleonoramoretti













Nessun commento:

Posta un commento

YOU MIGHT ALSO LIKE...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I migliori articoli di sempre!