lunedì 20 ottobre 2014

Back to Istanbul: love this city from A to Z

Un ben ritornata a me che amo questo città come fosse mia da sempre... mi è mancata come quando ti manca il respiro, come quando da piccolo ti manca la mamma, con i suoi rumori, profumi e abitudini. Con il chai alla mela bollente sotto al ponte di Galata, con il panino con il pesce da mordere bollente per strada, con il profumo del narghilè alla menta e il frastuono del traffico.
E' per me difficile comunicare a parole quanto sia speciale, bella e intensa Istanbul, ma cercherò nel tempo di farvi capire perché questo amore è così viscerale.
Ieri sono riuscita a scovare nuovi angoli, nuovi scorci, mercatini vintage e nuove prospettive da cui osservare in silenzio Costantinopoli.
Ho ritrovato la stazione dove una volta passava l'Orient Express, ho visitato l'albergo dove viveva Agatha Christie quando ha scritto l'omonimo romanzo, ho mangiato il pidè migliore della città, seduta su uno sgabello immersa nel mercato delle spezie.
Ho vissuto la città.
Perché è solo così che si può davvero amare un posto, farlo proprio e viverlo quotidianamente.

- GAZELLE BLU ELETTRICO  prese su SOJEANS.COM







Nessun commento:

Posta un commento

YOU MIGHT ALSO LIKE...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I migliori articoli di sempre!